SINE FRONTERA

ITALIA
Flag Italy animated gif 120x90

Musica: Folk, Rock

Antonio Resta: voce;
Fabio Ferrari: basso;
Simone Angiuli: violino;
Marco Ferrari: fisarmonica;
Federico Ferrari: chitarra;
Enrico Truzzi: batteria;
Simone Dalmaschio: percussioni;
Matteo Del Miglio: trombone

Fanno della contaminazione musicale la loro bandiera. Progetto in costante movimento viaggia su un’ ipotetica linea ferroviaria che raccoglie, strada facendo, musiche e storie di posti lontani. Le radici musicali sono legate alla tradizione combat folk, restano comunque saldamente ancorate al loro luogo d’origine, la Pianura Padana. La formazione mantovana racconta con sensibilità e naturalezza storie di tutto il mondo, trasportando l’ascoltatore dalle periferie delle grandi città alle sconfinate terre sudamericane. Nati nel 2001 con un imprinting musicale Folk-Rock e il primo album viene pubblicato nel 2003, con il titolo omonimo, “Sine Frontera”. Nei due anni successivi vincono diversi concorsi. Negli anni hanno portato il loro spettacolo in gran parte d’Italia e in Europa, esibendosi in Spagna, Austria, Francia, Germania, Svizzera e Romania. Il 22 aprile 2016 presentano il nuovo quinto disco “Restiamo umani”, in cui melodie celtiche e irlandesi si fondono con musica balcanica, reggae, folk e ska, sino a riprodurre ironiche tarantelle e dolci ballate. Anticipato dal singolo “Mar dei Migranti”, il 22 Aprile 2016 esce “Restiamo Umani”. Il titolo dell’album è un omaggio al giovane reporter pacifista Vittorio Arrigoni, ucciso nella striscia di Gaza nel 2011, il quale era solito chiudere ogni articolo di corrispondenza proprio con la frase “Restiamo umani”, richiamata anche nel titolo del suo libro “Gaza. Restiamo Umani”…