2018 – Oltre al R.I.AS.

“ I volontari del festival ”: Santa Sofia paese degli amori

Non dimenticate che tutti, qui sono volontari. Qualsiasi impiego o lavoro od occupazione abbiano nella vita, negli anni hanno acquisito, come volontari, nei rispettivi settori di competenza: conoscenze, esperienza e capacità, da non avere nulla da invidiare, a chi lo fa per professione o mestiere. Mettono a disposizione forze, impegno e tempo libero al fine di avere una manifestazione sempre più completa, bella, varia, coinvolgente, divertente, artisticamente significativa ed innovativa. Nei giorni del festival, oltre 150 volontari, saranno presenti in campo. Anche durante l’anno, i volontari della Pro Loco però, lavorano duramente, per far si che tutto funzioni a dovere, tanto con l’impegno fisico che attraverso nuove proposte ed idee spesso vincenti; affinché in paese possa sempre esserci qualcosa di interessante, culturale, benefico, sportivo, culinario ricreativo … Tutte queste attività diventano un modo per crescere insieme, vedersi e confrontarsi all’interno della Pro Loco. . Ma anche confrontarsi con altre, associazioni, istituzioni ed attività locali, al fine di rendere sempre più VIVO ED APPETIBILE IL NOSTRO BEL PAESE – Santa Sofia: Paese degli amori

 

“di Foto … in Foto” – immagini del festival – dal 2003

La XVI nostra bella Rassegna Fotografica a cura di Roberto Fabbri di Obiettivo R.

Nell l’Androne Comunale, restaurato e riaperto nel 2017, che mette in comunicazione Piazza Matteotti con una delle location più belle del festival, La Corte Comunale, Location 10, ribattezzata Corte del Fuoco. Sede storica di performances pirotecniche sempre più coinvolgenti affascinanti, particolari. Dove il fuoco fonde teatro, danza, arti circensi,i in un sublime tutt’uno di ineguagliabile bellezza. Quest’anno la rassegna fotografica avrà un carattere rievocativo e verranno esposti meravigliosi ingrandimenti di artisti che hanno particolarmente caratterizzato la storia del festival.

 

Punti Ristoro Pro Loco & Associazioni Affiliate

Buskers’ Hostaria – Buskers’ Park, lo storico ristoro, l’ultimo a chiudere di fronte al Palco Grande
Buskers’ Restaurant – Gruppo Cinghialisti, tipiche specialità della casa, entrata da Piazza Matteotti
Risto Baraonda – Must del Parco Fluviale, per specialità, amenità della location, musica raffinata …
La Frutteria – Piccola chicca nel Parco Fluviale: spiedini di frutta, long drink, aperitivi, musica dal vivo
Hostaria EnoBorgo “Tre Ponti” Fishing – Piazza Gentili, specialità, buon vino, ottima birra e musica